"There's not such thing as love, it's fantasy"


Forse ho già parlato di quanto mi piace 500 days of Summer.
Ok, potrei parlare di quanto lo amo.
Va bene va bene, credo di essere un po' fissata.
Un po'.
Diciamo che lo potrei sapere a memoria.

Razionalizziamo.
Perché mi piace tanto? Perché vorrei viverci dentro, vorrei il coraggio di Summer di vivere come vuole, vorrei un Tom che assomigliasse a Tom e ragionasse come Tom e ascoltasse la musica di Tom, vorrei una casa incasinata come quella di Summer e passare i pomeriggi all'Ikea a far finta di guardare la tv e vedere se i rubinetti funzionano.

L'amico all'inizio dice "but you should know, this is not a love story", ma non è vero. Sarò l'unica al mondo, ma per me è una storia d'amore, finisce bene e no, SUMMER NON È UNA STRONZA E TOM NON È UN SANTO.

* Perché Summer non è una stronza: perché lo dice fin dall'inizio che lei non vuole una storia seria. Vuole divertirsi, stare bene e non pensare al domani. Lo fanno tutti, scrivere/uscire con una persona anche se non ci interessa tantissimo solo perché non c'è nessun altro. E io mi ci vedo, mi vedo in una che dice "There's not such thing as love, it's fantasy" perché sono disillusa e non ci credo più, ma rimango comunque una scema, che almeno in minima parte ci crede.

* Perché Tom non è un santo: perché se ne frega degli avvertimenti di lei, pensa comunque di farla innamorare e la idealizza decidendo che lei è quello che lui vuole, e non quello che lei è. Tom, se quando lei ti chiede se ti va bene tutta la storia del senza impegno le dici "no io ti amo alla follia e voglio avere tanti piccoli Tommini e Summerine" basta, il film non si faceva.

* Perché è una storia d'amore: perché sono pochi quelli che incontrano la proprio anima gemella a 13 anni sui banchi delle medie, perché le persone vivono e cambiano (poco, ma cambiano) e poi magari, forse, incontrano la persona "giusta". Perché finisce bene: lei alla fine incontra quello che "-I just woke up one day and I knew. -Knew what? -What I was never sure of with you" e lui trova la sua Autumn, che vabbè, per me con Zooey non è neanche da paragonare, ma ad una persona meno normale sembrerà molto più gnocca.

E quindi no, io guardo 500 days of Summer e piango e rido insieme, dico le battute al posto degli attori e ballo sulla musica e torno indietro a guardare le mie scene preferite tre volte. E alla fine non sono triste, perché se io sono Summer all'inizio, forse un giorno sarò Summer alla fine.

Mai, mai mi convincerete che Summer è stronza.

17 commenti:

  1. viva summer!

    però anche autumn non è così malaccio... :)

    RispondiElimina
  2. E' anche uno dei miei film preferiti. Conosciuto un po' troppo tardi in realtà ma meglio tardi che mai. E no, Summer non è una stronza!

    RispondiElimina
  3. Oh finalmente!! AMO questo post e hai ragione - NON é una stronza! Neanche quando lo invita alla festa. È un essere umano, pregi e difetti, particolaritá e sfaccettature, e una delle migliaia di cose che amo di questo film é che i personaggi hanno sfumature. Anche Tom, come dici tu, segue il suo di piano, senza fregarsene di quello di Summer, ma noi lo amiamo lo stesso. È una storia d'amore ed é bellissima cosí com'é, anche perché non é perfetta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È una storia perfetta proprio perché non lo è <3
      Se non lo hai già visto, cerca Like crazy, è bellissimo è un po' me l'ha ricordato.

      Elimina
  4. Non conosco questo film. Ma dopo la tua recensione così appassionata, una cosa è certa, mi hai fatto venire voglia di vederlo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Noo ma non dovevi leggere allora!

      Elimina
  5. ho visto questo film 6mila volte...
    e l'ho amato tutte e 6mila le volte...
    sono profondamente appassionata di personaggi femminili che non passano inosservati, e summer sicuramente non lo è!
    quando l'ho visto per la prima volta ero una fanciulla con il pallino dell'indipendenza, ed ero convinta al 100% che avesse tutte le ragione, che lui fosse tenero ma non capisse, che la fine fosse inevitabile!
    oggi, sposata, innamorata, realizzata nell'amore, credo solo che abbiano passato 500 giorni piacevoli, ma che non fossero destinati a passarne di più.... perché quando c'è quello giusto, le premesse iniziali non sono nulla!

    RispondiElimina
  6. Ma infatti chi ha deciso che è stronza? Chi la dice questa cosa che non ha alcun senso?
    Summer non è stronza. E' una donna che ti fa pensare "grazie al cielo, anche io sono donna". E' il personaggio che non ti aspetta, è la rivalsa di anni e anni in cui le donne sono state dipinte come delle "poverine" che aspettano il principe azzurro.
    "Non mi piace il pensiero di essere di qualcuno" è la frase che più ho amato di tutto il film.
    Ho adorato questo film, infinitamente. Lo conosco a memoria.
    E ho la tua stessa fissazione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tanti lo pensano, che sia una stronza che pensa solo a sé e che lo prende in giro tutto il tempo.
      Ma se lei è stronza lo è anche lui.

      Elimina
  7. Visto che mi ci hai fatto pensare quasi quasi vado a riguardarlo...

    RispondiElimina
  8. E c'hai ragione, cacchio! ;-)

    RispondiElimina
  9. Io questo film non l'ho visto e ora che ho letto questo post son curiosa e voglio evderlo, perchè se una Tizia dice a un Tizio che si vuol divertire, non è stronza, è sincera! Altrochè!

    RispondiElimina
  10. Già il blog mi piaceva, ora che ho letto la tua opinione su (5OO)days of Summer io credo che tu sia una delle mie blogger number1 :)

    Conosco a memoria il film, amo TOM, vorrei avere l'appartamento incasinato di Summer e vivere la loro storia ( che poi "is not a love story": già, è qualcosa di più. )
    Con ciò, ho deciso ufficialmente di seguirti :)
    Ti abbraccio,

    RispondiElimina
  11. Non è stronza ma ha peccato di disattenzione in modo imperdonabile; se tu vuoi solo divertirti e frequenti per mesi una persona, giochi un po' con il fuoco. Doveva rendersi conto che Tom si aspettava qualcosa di più dalla loro storia, e quando lui finalmente le urla "Io dico che siamo una coppia, cazzo!" lei che fa? Corre sotto la pioggia per andare da lui. Chiunque si sarebbe illuso, no?
    Quindi, insomma, secondo me si comporta da stronza ma non di proposito. Semplicempente non è stata abbastanza attenta ai veri sentimenti di Tom.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perché Tom deve illudersi, quando lei gli dice fin dall'inizio e più di una volta che non cerca niente di serio? Io dico che no, non si comporta da stronza, nemmeno di proposito, fa solo quello che è meglio per lei. Così come fa lui, che la idealizza e costruisce su di lei quello di cui pensa di aver bisogno.
      E non lo dico solo io :) http://www.huffingtonpost.com/2012/08/17/joseph-gordon-levitt-500-days-of-summer-selfish_n_1795676.html

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...